Lo SNAMI prende atto che a seguito delle richieste formulate, con lettera del 17 agosto alla Regione Lazio, per esplicitare le nostre motivazioni alla possibilità di non firmare l’accordo per la campagna vaccinale 2021/’22, in seguito alle inadempienze contrattuali, ovvero il mancato pagamento o ritardi riguardanti:

  1. le pregresse campagne vaccinali (antinfluenzale e antipneumococcica)
  2. la vaccinazione antiCovid
  3. il tracciamento dei positivi e dei contatti
  4. i tamponi
  5. il rimborso per l’assistente di studio e l’infermiere
  6. l’attività di Tutor per i Neo-laureandi
  7. l’adeguamento delle ex UCP-s alle UCP-c e le ondate di calore

La Regione in data 03/09/2021, per rispondere a queste richieste ha provveduto al sollecito delle ASL a relazionare sullo stato dei pagamenti dei MMG con l’impegno al pagamento delle indennità spettanti, per: le Ondate di calore, i test antigenici, l’attività di Tutor per l’anno 2017 e l’indennità per il Collaboratore di studio, a decorrere dal mese di ottobre 2021. Per l’adeguamento delle indennità UCP bisognerà aspettare il riavvio completo del sistema regionale da parte di LazioCrea per la ricognizione delle UCP e si inizierà a partire dall’ anno 2021 con pagamento degli anni pregressi in seguito.

Chiediamo a tutti i colleghi di dare massima diffusione e rilevanza riguardo alle capillari azioni che la nostra organizzazione sindacale sta attuando, senza sosta, per riconoscere i diritti di tutta la categoria.

unrecognizable crop man in wristwatch with stethoscope
Photo by Karolina Grabowska on Pexels.com