Lo SNAMI non aderisce allo sciopero indetto da altre OOSS per i giorni 1 e 2 Marzo. Gli iscritti non devono inviare alcuna comunicazione alla ASL perché lo ha fatto la Segreteria, chiedendo di non effettuare trattenute agli iscritti. Lo SNAMI effettuerà azioni di protesta, dopo la conclusione dello stato di emergenza dal COVID (fine marzo), dando seguito allo Stato di agitazione della categoria già indetto dai primi di febbraio

Documenti allegati: