Nei giorni scorsi SNAMI ha partecipato all’incontro “Quale formazione per il Medico delle cure primarie alla luce delle indica- zioni fornite dal PNRR?” attraverso la voce del Vice Segretario Nazionale Snami, Simona Autunnali nel ruolo di relatore, nella suggestiva cornice dell’aula del Senato della Repubblica. E’ stato un momento di proficuo incontro con le Senatrici Castellone e Binetti, e le varie rappresentanze del settore Giovani Medici. dice l’Autunnali, < Onde evitare la coesistenza di medici operanti sul territorio di classe A, se specialisti, e di classe B se con diploma, i Medici operanti sul territorio devono possedere tutti le medesime qualifiche formative,>aggiunge Federico Di Renzo,responsabile nazionale Snami Giovani Medici e precari.Ribadiamo il no a meri tentativi di sanatorie, ma apriamo la strada al confronto tra le varie istanze per la riforma della legge 368/99 sulla formazione in medicina generale.>conclude Angelo Testa, Presidente nazionale Snami:

<Ribadiamo la necessità di eliminare le attuali incompatibilità lavorative esistenti con il percorso formativo regionale, nella consapevolezza che il lavoro svolto dai medici debba essere riconosciuto come formazione ed inserito strutturalmente nel piano didattico.>

Fonte: www.snami.org

Documenti allegati: