Sia SNAMI che SMI Lazio hanno chiesto da giorni un incontro URGENTE alla Regione Lazio PROPRIO per organizzare la Campagna vaccinale anti-COVID-19, avendo recepito la volontà degli iscritti al Sindacato a partecipare attivamente alla somministrazione dei vaccini alle categorie a rischio ed alla popolazione tutta, secondo i dispositivi ed indicazioni che il Ministero e l’ISS hanno stabilito. Ad oggi nessuna risposta! Solo notizie confuse e frammentarie e non rispondenti alla relata organizzativa rilasciate sui giornali!

Di seguito il comunicato stampa congiunto con la sigla SMI, e le richieste dello SNAMI alla Regione per una attivazione della partecipazione dei MMG alla Campagna vaccinale COVID con regole certe per ridurre la pressione alle richieste dei pazienti.

Documenti allegati: