In allegato sottoponiamo il comunicato stampa dello SNAMI Nazionale, relativo alla nostra posizione sulla disponibilità dei Medici di Medicina Generale ad effettuare la vaccinazione di massa alla popolazione contro il virus SARS-CoV-2. <E un dovere morale che Noi Medici di Medicina Generale possiamo essere protagonisti nel limitare e bloccare la diffusione del virus contribuendo alla vaccinazione di massa e favorendo l’adesione da parte dei pazienti, soprattutto quelli più a rischio>dice in maniera netta e chiara Angelo Testa, presidente nazionale Snami.

<Con la messa in commercio di vaccini che possono essere conservati in un comune frigorifero, sostanzialmente simili a quello che viene utilizzato al momento per la vaccinazione per il personale sanitario, dobbiamo favorire una vaccinazione di massa.Come Medici di Medicina Generale saremo attenti a non subire le linee guida e le imposizioni di una parte pubblica spesso disattenta ai problemi reali o complice di accordi con componenti mediche che poco hanno a che fare con la professione vera sul campo che viviamo quotidianamente, professione in affanno soprattutto in questo frangente di pandemia, che sosteniamo con abnegazione e purtroppo per molti di noi con il sacrificio di aver perso la vita sul campo>. Continua nel documento Allegato

Documenti allegati: