Vaccino

Si è tenuto oggi il primo incontro per l’ organizzazione della Campagna Vaccinale.

Come prima cosa c’è da dire che lo SNAMI nei mesi scorsi aveva sollevato il problema della parziale e/o mancata retribuzione, in numero variabile da medico a medico ( da poche unità al totale), delle vaccinazioni antipneumococciche eseguite negli anni scorsi. Dalle verifiche incrociate, eseguite dal sottoscritto con i tecnici di Laziocrea, si era evidenziato un disallineamento tra il numero delle vaccinazioni presenti nell’ Anagrafe Vaccinale Regionale e quelle visualizzate dal Coordinatore della campagna Vaccinale Aziendale, il quale certifica i dati per le successive le delibere di pagamento. Questo problema è stato risolto, per tutta la Regione Lazio, per cui invito i Colleghi a verificare l’ esattezza delle prestazioni liquidate ed eventualmente a chiedere la dovuta integrazione.

La prima novità della prossima campagna vaccinale, come già anticipato lo scorso anno, e che impatterà sul lavoro dei MMG, è la totale dismissione del software flur e il passaggio alla cooperazione applicativa. Chi non ha aderito alla cooperazione applicativa dovrà registrare le vaccinazioni antinfluenzali mediante web (sito sismed che si usava per la pneumococcica). Inoltre per i pazienti affetti da patologie respiratorie la vecchia dizione sarà sostituita dalla possibilità di scegliere in un menù a tendina tra ” malattie respiratorie croniche esclusa la bpco”, la “bpco” e” malattie respiratorie frequenti nei bambini sotto i 9 anni”. Per il resto il debito informativo per i MMG sarà lo stesso degli anni precedenti.

L’altra novità riguarderà le donne in gravidanza, cui sarà offerta la vaccinazione antinfluenzale.

Nei prossimi incontri saranno affrontate altre problematiche di cui vi daremo notizia.

IL SEGRETARIO ORGANIZZATIVO SNAMI ROMA